Header Image
 

GENITORI IN… cammino

16 Ottobre 2018

Si è tenuto il 14 ottobre 2018, il primo incontro organizzato dalla Comunità sul tema: educazione dei figli. Durante il ritiro che l’8 e 9 settembre aveva visto coinvolti sia i bambini che i genitori, era emersa difatti l’esigenza, condivisa da tanti partecipanti, di momenti di formazione nei quali i genitori potessero confrontarsi sulle difficoltà e sulle fatiche che la sfida educativa comporta.

Con questo desiderio quindi abbiamo iniziato un percorso, a tappe mensili, al fine di fornire alle famiglie, non solo un supporto di carattere spirituale, ma anche un luogo di formazione e di confronto.
Ieri, in particolare, abbiamo avuto modo di riflettere su un’espressione che riporta il profeta Isaia: “Tu sei prezioso ai miei occhi” che rappresenta una vera e propria dichiarazione di amore di Dio per noi. La Parola di Dio infatti ci aiuta a guardare la nostra vita, la nostra famiglia e la nostra genitorialità con gli occhi di Dio che ci dice che siamo (genitori) preziosi adesso e non che saremo preziosi quando e nella misura in cui saremo (genitori) perfetti.
La seconda parte dell’incontro, poi, è stata dedicata ad una tematica tratta da un libro caro al nostro don Salvatore Tumino: “Se mi vuoi bene, dimmi di no” (scritto diversi anni fa da Giuliana Ukmar, neuropschiatra infantile). Il bisogno di regole per i nostri figli, prima ancora di essere avvertito dai genitori è avvertito dagli stessi figli e in particolare dai bambini che ci comunicano in vari modi il loro bisogno di essere ‘contenuti’ all’interno di spazi ben definiti.
I cinque criteri poi per definire le regole nell’educazione dei figli sono i seguenti:
1) Le regole, prima di tutto, devono essere decise dai genitori.
2) Poi, dato che i genitori sono due, le regole devono essere condivise da entrambi o devono essere una mediazione accetta da entrambi.
3) Una volta dichiarate devono essere stabili e rispettate in qualsiasi situazione.
4) D’altra parte le regole devono mutare nel tempo rispetto alle diverse tappe dello sviluppo del bambino ed ai periodici assestamenti della famiglia.
5) Un Padre e una Madre, oltre ad essere genitori, sono persone e non cessano mai di esserlo.
Per il resto…, ci siamo dati appuntamento per il prossimo incontro del mese di novembre.