Header Image
 

Oggi, come allora, Gesù incontra la gente in riva al mare

11 Agosto 2022

Il 6 Agosto, sulla riva del mare, nella spiaggia di Marina, il Vangelo prende vita e si fa presente ora come allora; “2000 anni ma non sentirli” si può affermare con certezza.
Fedele è l’amore che Cristo ha per la gente, per i Suoi amici.
Salì in una barca, che era di Simone, e lo pregò di scostarsi un poco da terra. Sedutosi, si mise ad ammaestrare le folle dalla barca.” (Luca 5,3). Parola di Dio che, in una sera d’estate, si realizza, diventa viva.

Il luogo non è più il lago di Galilea ma una piccola rotonda sul mare a pochi metri dalla riva, come la barca di Simone; Gesù sceglie quel posto per parlare ai cuori, desidera incontrare la gente, ammaestrare le folle.
Duemila anni fa parlava ai discepoli, quella sera ai ragazzi e ragazze della corale; ai fratelli e sorelle della Comunità “Eccomi, manda me!”, a Don Tonino suo sacerdote, a Francesco Boselli, un amico venuto da lontano e alle tante persone che, incuriositi, si fermavano sul lungomare o scendevano sulla spiaggia.
Ore 22:30: a pochi metri dalla riva del mare, tutto è pronto per accogliere il Maestro. Si inizia con canti di lode e l’invocazione allo Spirito Santo, segue un mimo dal titolo “camminando con Gesù”, affinché l’annuncio non sia veicolato solo dalle parole ma anche dai gesti, dalle espressioni, e possa raggiungere chi passa, magari distrattamente, dal vicino lungomare.
Dopo il mimo, prende la parola Francesco per annunciare quanto Gesù avesse desiderato essere lì per incontrare i cuori, le anime, lo sguardo di chi si è smarrito, per accogliere chi è nella sofferenza e consolare gli afflitti, per ricordare ad ognuno di noi che siamo figli e figlie preziose, riscattati al prezzo del Suo Sangue.
L’annuncio invita ad accogliere la salvezza in Gesù, a chiedere di essere liberati dalle oppressioni e dalle catene che il mondo ci impone, a pregare e credere con fede che Gesù opera e può guarirci in quel preciso istante.
Nel frattempo, tanta gente è scesa dal lungomare e si è disposta davanti a quel luogo, altri si fermano dal loro passeggiare e guardano dal parapetto. Ecco le folle si sono radunate, in quel momento arriva Gesù Eucaristia per iniziare un forte momento di Adorazione animata con canti e preghiera di liberazione e guarigione.
Quando il Vangelo prende vita tutto può succedere, tutti gli elementi corrispondono a 2000 anni fa. Gesù dalla barca di Simone a pochi metri dalla riva del mare, le folle radunate intorno a Lui; questo è uno dei tanti momenti in cui l’infinito amore di Dio ci raggiunge nell’attimo presente, lì dove ci troviamo in un luogo o momento inaspettato della nostra vita, ma se in quell’istante speciale la Sua misericordia incontra una piccola scintilla di fede, accadono grandi miracoli.
Grazie Gesù perché non ti stanchi di venirci a cercare.