Header Image
 

Incontro Fraternità Cattolica 3-4 Novembre 2018

07 Novembre 2018

Il 3 e 4 novembre 2018, ha avuto luogo la Conferenza Generale delle Comunità della Fraternità Cattolica (Regione del Sud Europa), sul tema  “I carismi nella Chiesa e nel Rinnovamento Carismatico Cattolico”, alla luce del documento del magistero Iuvenescit Ecclesiae (maggio 2016).

Intensi momenti di preghiera si sono alternati alle riflessioni proposte dai vari relatori, tra i quali Raniero Cantalamessa, da anni predicatore della Casa Pontificia. Padre Raniero ci ha ricordato che i carismi sono doni particolari che vengono concessi da Dio per l’utilità comune (cfr. 1 Cor 12, 7) e per l’edificazione della comunità. Non è vero, poi, che i carismi erano proprio solo della Chiesa primitiva, essi invece vengono donati alla Chiesa di tutti i tempi, ma hanno forme e caratteristiche differenti.

I carismi, dai più straordinari a quelli più semplici e largamente diffusi, vanno accolti con gratitudine e custoditi nell’obbedienza, nell’umiltà e nella carità, tanto che il dono che lo Spirito Santo elargisce al fratello mi appartiene, perché appartiene a tutta la comunità.  

Esemplificativa l’immagine della candela a cui ha fatto riferimento Jim Murph (Presidente dell’ICCRS): “A cosa serve una candela se non ha il fuoco? Tutti siamo chiamati a evangelizzare, se sei battezzato, allora evangelizzare è la tua chiamata. Sappiamo però che da soli non ce la possiamo fare: l’agente principale dell’evangelizzazione è infatti lo Spirito Santo, è Lui che accende il fuoco”.

Abbiamo bisogno del fuoco quindi, ma anche della candela che può bruciare. Essa infatti rappresenta lo strumento, il contesto, il luogo nel quale la fiamma brucia ed infiamma. Le nostre comunità rappresentano quella candela che, solo se accesa dal fuoco dello Spirito Santo, riesce a bruciare, a riscaldare e a illuminare l’umanità bisognosa di ricevere l’annuncio della  salvezza.

A conclusione dell’incontro, è stato comunicato che per espresso desiderio di Papa Francesco è stato costituito un nuovo organismo di diritto pontificio, denominato CHARIS, nel quale a partire dalla Pentecoste del 2019 confluiranno sia la Fraternità Cattolica, che l’ICCRS (che raccoglie varie espressioni del Rinnovamento Carismatico Cattolico). CHARIS non sarà un organismo di governo, ma di servizio a sostegno di tutte le realtà carismatiche della Chiesa Cattolica.