Header Image
 

Un tuffo nella misericordia

29 Novembre 2021

“La misericordia non può essere una parentesi nella vita della Chiesa, ma costituisce la sua stessa esistenza, che rende manifesta e tangibile la verità profonda del Vangelo. Tutto si rivela nella misericordia; tutto si risolve nell’amore misericordioso del Padre.”[1]

Sabato 27 novembre abbiamo visto realizzarsi nella nostra vita queste parole di Papa Francesco, attraverso il ritiro “Incontrare la Misericordia”: è stato un momento particolarmente profondo, come un oceano di misericordia in cui immergersi totalmente e un trampolino messo lì per ciascuno di noi, con accanto scritto: “Sei pronto a tuffarti dentro il cuore di Dio?”

Così come quando si va in piscina si viene seguiti da un istruttore, anche noi abbiamo avuto due istruttrici che per prima hanno imparato a nuotare in questo oceano di misericordia: “La Samaritana” e “La Maddalena”. Queste donne ci hanno fatto vedere quanto è bello potersi tuffare dentro il cuore di Dio, farsi inondare dalla sua misericordia e, attraverso la loro esperienza con Gesù, anche noi abbiamo desiderato fare questo tuffo…ci hanno convinti.

Abbiamo ascoltato che Gesù esce sempre a cercarci, Lui non ha paura di uscire nelle ore più calde come ha fatto con la samaritana o all’alba per cercare ciascuno di noi. Lui vuole salvarci, desidera che ci sentiamo amati e cercati da Dio, Lui conosce le nostre paure, le ferite, i pesi che ciascuno di noi viviamo, ma ci cerca, ha un appuntamento, si fa trovare il quel trampolino e ti dice: “Non temere, ci sono io accanto a te, tuffati, fatti incontrare dal mio amore”.

Inoltre ci è stato detto che per tuffarci in questo oceano di misericordia non dobbiamo neanche avere paura della nostra miseria, del nostro peccato, Lui è pronto sempre a perdonarci, a risollevarci dalla situazione che stiamo vivendo. Se ci siamo allontanati, se abbiamo sbagliato, Gesù è lì accanto a noi che ci dice: “Neanch’io ti condanno; va e d’ora in poi non peccare più.”  (Gv 8,11), la sua mano tesa pronta a rialzarci e farci ricominciare di nuovo.

È stato meraviglioso pregare tutti insieme davanti a Gesù Eucarestia, lì ognuno di noi ha potuto scegliere di tuffarsi, di fare un salto dal  trampolino lasciando i pesi, le miserie per tuffarsi nell’abbraccio infinito dell’amore di Dio Padre.

E tu, sei pronto a tuffarti nell’oceano immenso della misericordia di Dio?

Cosa aspetti a lasciarti incontrare dalla Misericordia?

 

 

[1] Lettera apostolica “Misericordia et misera” del Santo Padre Francesco