Header Image
 

Corso "Aquila e Priscilla" a Vicari

19 Febbraio 2020

Il 7-8-9 Febbraio a Vicari in provincia di Palermo si è tenuto il corso “Aquila e Priscilla”, un corso riservato alle sole coppie di sposi. Abbiamo pregato affinchè Gesù  mandasse fratelli e sorelle che potessero vivere il matrimonio alla Sua presenza, che potessero comprendere i progetti che Gesù ha per loro e migliorarsi nel rapporto marito e moglie.

Per esperienza sappiamo che nonostante l’impegno che mettiamo nell’invitare le persone, Gesù manda quelli che vuole Lui, che hanno accolto la Sua chiamata. Il corso è stato predicato da Rosanna e Gianni della Comunità “Eccomi, manda me!”, pescatori di uomini con lo zelo per le anime, nella Chiesa di San Vito che fa parte del Collegio di Maria. Un plauso va alla superiora Suor Lucilla per aprirci sempre le porte, per la sua disponibilità e la sua generosità, esempio di carità ed amore. Un grazie va anche al nostro parroco Don Emmanuele Di Peri che organizza per noi questi momenti di crescita spirituale e personale.

Le coppie che hanno partecipato sono venute con la fame e la sete di stare con Gesù, di fare esperienza di Lui. La maggior parte di loro per tre giorni ha dovuto fare la spola da Palermo, ma quando si crede davvero in quello che si fa e se ne sente il bisogno, si è disposti a fare dei sacrifici che vengono poi ricompensati con le grazie e le benedizioni di Dio. E’ stata un’emozione dietro l’altra, vedere queste coppie compiere gesti di consuetudine come un abbraccio o un prendersi la mano, gesti che pensiamo siano normali, ma che forse non per tutti lo sono, per alcuni è stata una riscoperta, un tirare fuori sentimenti e sensazioni che magari non provavano da tempo.

Alcuni sono venuti perché portati da uno dei coniugi, ma vedere come Gesù li ha toccati, come ha sciolto a poco a poco il ghiaccio che c’era nel loro cuore, guarito le ferite inferte dagli altri o da se stessi, ha fatto sì che ognuno sia arrivato al corso in un determinato modo e sia andato via alla fine in un altro. Ce lo hanno dimostrato le loro testimonianze, ma soprattutto i loro volti sereni e gioiosi e perché no, più innamorati. Più innamorati della persona che Dio ha voluto per loro accanto e più innamorati del Signore.

Un momento molto bello è stato il rinnovo delle promesse matrimoniali. Riandare davanti a Gesù a chiedere di benedire i nostri matrimoni è stato molto intenso, le voci rotte dall’emozione , i volti estasiati e gli occhi lucidi ma pieni di una nuova luce .Il richiedere a Dio Padre di tenerci uniti nella pace, nella comprensione, nel rispetto e nell’amore penso che sia stato quello che ogni coppia abbia chiesto a Gesù, che sia Lui il Signore del nostro matrimonio, della nostra casa e della nostra vita. Un altro momento molto importante è stato il dono delle rose da parte dei mariti alle mogli, dono che magari qualcuno era da tempo che non faceva.

Vedere lo stupore e poi la contentezza sui loro volti è stato meraviglioso. Tutto sfociato in abbracci e baci e nel donare questa rosa, che simboleggia il nostro amore a Gesù Eucarestia. L’apice del corso si è raggiunto con l’effusione dello Spirito Santo sugli sposi. Ogni coppia lo ha accolto abbandonandosi a Gesù, all’azione di questa forza che viene dall’Alto. Quando si riceve un autentico tocco interiore da parte di Dio, si beneficia della sua grazia, della sua consolazione, della sua guarigione. Davanti allo Spirito Santo ogni resistenza crolla, si diventa un tutt’uno con Lui.

Ringraziamo Gesù e Maria, che è stata presente in ogni istante, per tutto quello che ci hanno donato, per i frutti che raccoglieremo nel tempo e per tutte le grazie e le benedizioni che abbiamo ricevuto. L’augurio più sincero è che ognuno faccia tesoro di quello che gli è stato donato e lo dia agli altri attraverso la propria testimonianza di vita.