Header Image
 

Liberi a Ragusa

19 Dicembre 2022

Lo scorso 16 dicembre, nell’ambito della manifestazione “Liberi a Ragusa” si è tenuta presso la libreria Paolino UBIK di corso Vittorio Veneto a Ragusa, la presentazione del libro di pensieri “Rifletti” del nostro carissimo don Salvatore Tumino, sacerdote diocesano scomparso nel 2002 promotore di tante iniziative di evangelizzazione e animatore della riscoperta della fede cristiana e dell’impegno dei laici nella nostra diocesi e nel mondo intero.

È intervenuto don Maurizio Di Maria, ordinato nel 2001 attualmente parroco della parrocchia Maria Regina di Ragusa e membro del Consiglio presbiterale. Dottore in Diritto Canonico alla Pontificia è avvocato Rotale e ricopre il ruolo di vicario Giudiziale presso il tribunale ecclesiastico diocesano di Ragusa.

Coordinava il momento, organizzato dal presidente della “Casa Editrice Sion” Giorgio Massari, il membro della comunità “Eccomi, manda me” Saro Biazzo e impreziosiva l’evento il nuovo canto di Natale “La luce di Betlemme”, suonato da Giuliano Dimartino del gruppo musicale Baraka.song

Il momento si è svolto in forma di condivisione dialogante attorno alla figura e alla eredità di don Salvatore Tumino che, come evidenziato anche dalla “Benemerenza civica” recentemente conferita a don Salvatore dall’amministrazione comunale nella persona dell’avvocato Peppe Cassì, Sindaco di Ragusa, ha animato la vita spirituale della nostra diocesi attraverso anche un impegno civico a favore della collettività e proiettato in una dimensione mondiale.

Nel dialogo fitto e coinvolgente e alla presenza di una attenta platea, il profilo di don Salvatore è stato delineato partendo dalla testimonianza che rendeva, con le parole ma soprattutto nei fatti, di una intima vita di preghiera e contemplazione che animava anche la sua missione nell’impegno “pedagogico” di comunicare che ogni uomo può sperimentare l’incontro personale con Gesù attraverso la preghiera e la meditazione.

Pensieri e testi brevi del libro “Rifletti” oltre a rappresentare una guida per la riflessione personale, aprono uno spiraglio nell’animo e nella vita di don Salvatore. L’adorazione Eucaristica promossa da don Salvatore e divenuta perpetua dopo la sua salita al cielo, dal 2008 è una proposta, percepita e praticata, per tutti i cittadini che, in una sorta di pellegrinaggio laico quotidiano e ininterrotto, sentono il desiderio di sostare davanti alla santissima Eucarestia nella chiesa di san Vito a Ragusa. E l’amore per la Parola di Dio che, come magistralmente evidenziato dal nostro interlocutore, ci è stata “riconsegnata” dal Concilio vaticano secondo e don Salvatore ha voluto e saputo “farla uscire” dalla esclusiva pratica liturgica per proporla come compagna di viaggio e di meditazione per ogni fedele.

Nella meditazione e nella preghiera si ascolta e si sperimenta la volontà di Dio e don Salvatore ha saputo sgombrare il campo da stereotipi tipici della nostra cultura e da un diffuso fraintendimento tra volontà di Dio, libertà personale e vocazione. Don Maurizio evidenziava efficacemente come la volontà di Dio è un cammino da intraprendere nella nostra vita di fede che mira a realizzare la vocazione di ogni uomo: è al servizio della persona, delle sue aspirazioni e dei suoi progetti. La ricerca della volontà di Dio per don Salvatore era motivo di slancio verso il prossimo e di servizio ad ogni persona per incontrarlo nella relazione e per promuoverne la realizzazione.

E di servizio al prossimo si deve anche parlare con la “pratica spirituale” del perdono donato ad ogni fratello che don Salvatore promuoveva e che, è don Maurizio a parlare, è segno della nostra consapevolezza di essere noi per primi destinatari dell’amore incondizionato e salvifico di Dio.

Costruire ponti, intessere relazioni, testimoniare Gesù, tutto questo ha animato l’opera di evangelizzazione di don Salvatore che, attraverso i metodi e gli strumenti che si rivelavano efficaci, le Cellule e la scuola di evangelizzazione, la Comunità “Eccomi, manda me”, la casa editrice “Sion”, la Corale e i gruppi costituitisi, ha sempre voluto raggiungere i propri fratelli nel luogo “materiale e spirituale” in cui si trovavano per proporre l’incontro con Gesù Cristo Salvatore del mondo.

Casa editrice: ultimi articoli

Contatti

Comunità "Eccomi, manda me!"

Via don Salvatore Tumino, 15
Contrada Pozzillo
97100 Ragusa (RG)

Telefono
+39 0932.669314
+39 339.7412225

Email
info@eccomimandame.it

Info corsi
scuola@eccomimandame.it

Facebook
Vai alla Pagina

Instagram
Vai alla Pagina

YouTube
Vai al canale