Header Image
 
18 Luglio 2018

Il sistema delle Cellule di Evangelizzazione nella Diocesi di Ragusa – Cenni Storici

L'esperienza delle Cellule a Ragusa è iniziata con Padre Salvatore Tumino nel Settembre del 1988. Egli conobbe le Cellule a Milano, nella parrocchia di S. Eustorgio, quando la visitò con altri due sacerdoti, nel Luglio del 1988.

Nel Febbraio del 1988, attraverso una videocassetta proiettata al convegno nazionale del Rinnovamento nello Spirito Santo tenutosi a Rimini, aveva ascoltato la testimonianza di un parroco di Milano, don Pigi Perini, che aveva adottato una nuovo sistema di evangelizzazione. La sua testimonianza durò non più di dieci minuti, ma “fui "folgorato da quello che ascoltai”, diceva don Salvatore.

Il 20 Luglio si recò a Milano nella parrocchia di S. Eustorgio, dove gli venne spiegato il Sistema fondato, tra l’altro, sulla preghiera e, specialmente, sull'Adorazione eucaristica. Già da qualche anno padre Salvatore aveva scoperto la bellezza e la centralità dell'Adorazione eucaristica e, sapere che al cuore di questa esperienza c'era proprio l'Adorazione, lo riempì di una gioia grande.

Tornò a Ragusa e parlò subito al suo parroco e al Vescovo dell'esperienza fatta. Entrambi furono contenti e lo incoraggiarono ad andare avanti. Si decise di iniziare intanto l'Adorazione eucaristica in Cattedrale, come preparazione alla nuova esperienza.

Trasformò un saloncino in una cappella e il 7 ottobre 1988 iniziò l'Adorazione silenziosa in Cattedrale, dalle ore 9:30 alle ore 20:30, tutti i giorni, esclusa la domenica.

L’Adorazione eucaristica è uno dei pilastri su cui si fonda il Sistema delle Cellule, perché senza di essa l’annuncio è sterile.

Nel Febbraio 1989 si tenne il primo corso per formare i futuri leader. Dopo tale corso si formarono due Cellule composte dai partecipanti al corso.

A Settembre tale corso si ripetè raccogliendo l’adesione di 20 persone, per arrivare così al 29 Novembre 1989 con le prime 10 Cellule.

La caratteristica fondamentale che distingue, nello specifico, la realtà ragusana dalle altre sparse ovunque, è data dal fatto che esse non sono state mai parrocchiali, in quanto padre Salvatore ha voluto sperimentare questo Sistema a livello cittadino più che parrocchiale.

 

La loro presenza nella nostra Chiesa locale

Questa esperienza è stata divulgata, da padre Salvatore Tumino e dalla comunità da lui fondata, in molte parrocchie della diocesi e oltre. Nello Statuto è specificato che l’evangelizzazione sarà portata avanti dalla comunità attraverso il metodo delle cellule, non perché sia l’unico, ma perché al momento si conosce questo; nel momento in cui la comunità conoscerà altri metodi più efficaci, li adotterà.

Ad oggi (Settembre 2018) dopo circa 30 anni dalla nascita della prima Cellula, nella sola città di Ragusa ve ne sono attive circa 150, con quasi 1.500 persone che ne fanno parte.